MACCHINE COMPLESSE E INTENZIONALITÀ

Non è opinione di chi scrive ritenere che la materia in sé possa avere un certo pensiero: l'anima, il pensiero, ciò che insomma ci distingue dall'essere macchine è proprio il senso S, ovvero la nostra organizzazione, la nostra natura sistemica. E se si può dire che anche le macchine, soprattutto quelle complesse, siano in un certo qual modo sistemiche nell'organizzazione, allora diremo che riterremo i computer macchine almeno finché non saranno loro, intenzionalmente, a dirci di non esserlo.