youth mentor, social researcher, learning specialist, author, neuro-educational specialist, counselor, HRD consultant, trainer, evaluative researcher








+39 366 1 40 50 36
research@armandotoscano.com


apprendimento efficace: avere piena padronanza delle teorie sull’apprendimento oggi, nella cosiddetta “società dell’informazione”, è essenziale, perché permette di distinguere tra formazione come pura formalità e formazione come investimento per un reale miglioramento. A tal proposito ho sviluppato un modello di apprendimento in contesti reali, il modello COMP.ASS., utile anche per la valutazione dell’efficacia formativa.

ricerca valutativa: la classica distinzione tra ricerca qualitativa e ricerca quantitativa non ha oggi più ragion d’essere; se la ricerca esce dalla torre d’avorio in cui è rinchiusa e si presta al servizio delle organizzazioni e delle persone, numeri e parole diventano i mattoni di una conoscenza sistemica e approfondita dei fenomeni. Questo è dunque la ricerca valutativa: uno strumento di pianificazione e riprogettazione efficiente.


youth mentoring: gli adolescenti oggi appaiono come delle casseforti inaccessibili, l’età in cui si rivendica un’autonomia dai genitori si è anticipata; spesso, però, rimane il dubbio che siano davvero in grado di cavarsela da soli come vorrebbero. Lo youth mentoring è un tipo di formazione che va in profondità nella relazione con l’adolescente e gli/le fornisce uno spazio per esprimersi ed elaborare le esperienze con maggiore autocoscienza.

innovazione delle metodologie di ricerca: l’attitudine al system thinking mi ha fatto avvicinare alle tecniche di modellizzazione dei sistemi complessi (organizzazioni, gruppi, comportamenti collettivi) e all’implementazione di metodologie di ricerca ibride.

LA TENUTA DEL SOSTEGNO A TRUMP…

…non supera la prova dell'Obamacare (1), arenato al Senato dopo essere passato alla Camera. I Repubblicani si spaccano sulla strategia (2), si tirano contro i Cattolici (3) e vince la tattica attendista del capogruppo repubblicano al Senato McConnell (4).

(1) Si arena ancora una volta la possibilità per il presidente Donald Trump, e la maggioranza repubblicana al Senato, di abolire l’Obamacare e di sostituirla con una propria proposta di riforma del sistema sanitario. Non ci sono i voti al Senato per la legge che era stata approvata a maggio alla Camera.
[…]
Insomma, le lamentele sulla health-care law di Obama hanno un cementato il partito per lunghissimo tempo e hanno costituito un pilastro elettorale per Trump, ma non hanno retto alla prova dei fatti (un primo tentativo, promosso dallo speaker Ryan, era già stato affossato a inizio anno).

https://www.wired.it/attualita/politica/2017/07/18/obamacare-trump-repubblicani/

_____
(2) Nuova, ennesima cocente sconfitta per il povero presidente degli Stati Uniti. O meglio, per il suo partito, che resta spaccato e non riesce a far avanzare la rottamazione e contestuale sostituzione dell’Obamacare, la riforma sanitaria attuata dal predecessore di Donald Trump, e che ha dato copertura assicurativa a più di 20 milioni di persone.
[…]
Sulla riforma sanitaria i Repubblicani sono profondamente divisi tra massimalisti, che vorrebbero rimuovere tutto e rifugiarsi nelle improbabili polizze assicurative, realizzando un ampio avanzo fiscale da destinare a riduzioni d’imposta nell’altra riforma che non riesce a vedere la luce, ed i moderati che temono gli effetti sociali destabilizzanti prodotti dal precipitare oltre venti milioni di persone nella perdita di copertura assicurativa.

http://phastidio.net/2017/07/18/salvare-trump-dalla-realta/

_____
(3) Ovviamente i vescovi americani, da sepre schierati contro Trump, non perdono occasione per attaccare il presidente: “Inaccettabile” la riforma sanitaria di Trump. Sarebbe “devastante” se passasse. Lo denunciano i vescovi americani preoccupati soprattutto per “l’impatto negativo che avrà sui poveri e sulle persone più vulnerabili”.
[…]
“I senatori repubblicani dovrebbero dare una prova di forza e, dopo 7 anni, votare per abrogare e sostituire, poi passeremo alla riforma fiscale e le infrastrutture, vinceremo!”, ha scritto in un tweet in cui torna ad indicare nell’ostruzionismo dei democratici la causa dello stallo ha bloccato il Trumpcare, il provvedimento alternativo a quello di Obama.

http://www.secoloditalia.it/2017/07/trump-si-appella-ai-repubblicani-recalcitranti-affondate-lobamacare/
_____
(4) Senior Senate Republicans believe the high-profile vote expected Tuesday — followed by conservative backlash over the GOP's failure to fulfill its seven-year campaign pledge — might provoke enough heat from the base to bring senators back to the negotiating table.
[…]
Senate Republicans have other reasons to stop the political bleeding over repeal. They want to move on to tax reform but they also have health care bills that must pass in the coming months, including renewing the Children’s Health Insurance Program and a pivotal FDA funding program. The Obamacare debacle could affect those other bills.

http://www.politico.com/story/2017/07/22/mitch-mcconnell-obamacare-repeal-strategy-240831

_____
https://www.facebook.com/rassegna.ta.stampaquotidiana/