youth mentor, social researcher, learning specialist, author, neuro-educational specialist, counselor, HRD consultant, trainer, evaluative researcher








+39 366 1 40 50 36
research@armandotoscano.com


apprendimento efficace: avere piena padronanza delle teorie sull’apprendimento oggi, nella cosiddetta “società dell’informazione”, è essenziale, perché permette di distinguere tra formazione come pura formalità e formazione come investimento per un reale miglioramento. A tal proposito ho sviluppato un modello di apprendimento in contesti reali, il modello COMP.ASS., utile anche per la valutazione dell’efficacia formativa.

ricerca valutativa: la classica distinzione tra ricerca qualitativa e ricerca quantitativa non ha oggi più ragion d’essere; se la ricerca esce dalla torre d’avorio in cui è rinchiusa e si presta al servizio delle organizzazioni e delle persone, numeri e parole diventano i mattoni di una conoscenza sistemica e approfondita dei fenomeni. Questo è dunque la ricerca valutativa: uno strumento di pianificazione e riprogettazione efficiente.


youth mentoring: gli adolescenti oggi appaiono come delle casseforti inaccessibili, l’età in cui si rivendica un’autonomia dai genitori si è anticipata; spesso, però, rimane il dubbio che siano davvero in grado di cavarsela da soli come vorrebbero. Lo youth mentoring è un tipo di formazione che va in profondità nella relazione con l’adolescente e gli/le fornisce uno spazio per esprimersi ed elaborare le esperienze con maggiore autocoscienza.

innovazione delle metodologie di ricerca: l’attitudine al system thinking mi ha fatto avvicinare alle tecniche di modellizzazione dei sistemi complessi (organizzazioni, gruppi, comportamenti collettivi) e all’implementazione di metodologie di ricerca ibride.

I DATI ISTAT SUL LAVORO…

…mostrano una diminuzione della disoccupazione e un aumento del tasso di occupazione femminile (1) che apparentemente incoraggiano. Tuttavia, i numeri divergono rispetto agli obiettivi originari del Jobs Act (2), e appaiono più la naturale evoluzione del quadro normativo sulle pensioni che sul lavoro (3). Mancano ancora interventi decisivi e stabili (4).

(1) Il tasso di disoccupazione a giugno scende all'11,1% in calo di 0,2 punti rispetto a maggio. Lo rileva l'Istat, spiegando che si torna allo stesso valore dell'aprile scorso, che corrisponde ai livelli di settembre-ottobre 2012. Il tasso di occupazione delle donne (15-64 anni) a giugno raggiunge il 48,8%; si tratta del valore più alto dall'avvio delle serie storiche, ovvero almeno dal 1977.
[…]
Il numero dei dipendenti a termine, a giugno, raggiunge quota 2,69 milioni, toccando il valore più alto da quando sono disponibili le serie storiche per questo dato, ovvero dal 1992.

http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2017/07/31/istat-occupazione-a-giugno-in-aumento.-donne-al-top-dal-77_04c84be0-edcb-46a8-b3c9-81eb32164c23.html

_____
(2) "L’obiettivo del Jobs Act non era quello di aumentare i posti di lavoro, ma di aumentare i posti di lavoro stabili sfruttando fra l’altro l’abolizione dell’art. 18. Invece i dati diffusi dall’Istat ci dicono che dal 1992 ad oggi non abbiamo mai avuto così tanti contratti a termine…"
[…]
"Non si vedono le nuove politiche attive. Non è partito il contratto di ricollocazione: dopo tre anni siamo ancora fermi a una sperimentazione per 30.000 persone quando i disoccupati sono oltre 3 milioni. Sono dati oggettivi che confermano come il Jobs Act non stia funzionando nella parte ricostruttiva, oltre la demolizione del vecchio art. 18. Leggendo gli ultimi dati Istat c’è chi dice che qualcosa si muove, ma in realtà si tratta di un arretramento se guardiamo al miglioramento sostanziale che registrano tutti i nostri principali competitor europei."

http://www.lanotiziagiornale.it/renzi-ha-poco-da-festeggiare-il-jobs-act-funziona-male-la-bordata-del-professore-tirbaboschi-al-governo/

_____
(3) Certo che se, negli ultimi tre anni, l’occupazione femminile è aumentata di 279 mila unità, di cui 295 mila unità nella coorte anagrafica più anziana, forse è il caso di non stappare alcuna bottiglia ma solo di prendere atto di demografia e variazioni di età pensionabile, voi che dite? Non è un giudizio di valore, sia chiaro. Ma se siamo qui a discettare sulla promozione della donna lavoratrice, e poi scopriamo che si tratta solo dell’evoluzione del quadro normativo-demografico e non di una migliorata conciliazione dei tempi di vita e lavoro (che pure sta avvenendo, anche se a passo lentissimo), conviene riporre l’abitino “pari opportunità” per momenti migliori e circostanze più tangibili.

http://phastidio.net/2017/08/01/dietro-boom-occupazione-femminile/

_____
(4) Obiettivo occupazione per la prossima legge di Bilancio: a partire dal taglio del cuneo fiscale, cioè la differenza tra il costo del lavoro e il salario netto in busta paga. La disoccupazione sembra ridursi, il Pil cresce, gli investimenti vanno. Ma le agevolazioni del bonus Renzi, che pure negli ultimi tre anni hanno funzionato, si sono esaurite e si rischia di rimanere senza un incentivo per le nuove assunzioni proprio mentre l'economia sta ripartendo.
[…]
L'intervento, dunque, sarà sugli under-35 o sugli under-30, sia per contrastare la disoccupazione giovanile sia per compensare gli effetti del vecchio bonus Renzi che è stato utilizzato dalle aziende soprattutto per assumere ultracinquantenni. Ma c'è un'altra questione: riguarda la necessità di stabilizzare molti posti di lavoro ancora a tempo determinato. Secondo quanto osserva Stefano Patriarca, del team economico di Palazzo Chigi, ben il 46 per cento del milione di nuovi posti di lavoro creati dal 2013 ad oggi è a tempo determinato (il restante 54 è invece a tempo indeterminato). Per riallineare il mercato del lavoro si punta dunque ad introdurre una opzione in più: potrà beneficiare del taglio del cuneo non solo chi assume un nuovo dipendente ma anche chi lo stabilizza.

http://www.repubblica.it/economia/2017/08/01/news/occupazione_il_governo_prova_il_rilancio_contributi_dimezzati_per_chi_assume_un_giovane-172079819/amp/
_____

https://www.facebook.com/rassegna.ta.stampaquotidiana/