L'HIV A 360°

Non possiamo dire che la sfida all'HIV sia terminata. Oggi le cure consentono di mantenere uno standard elevato di salute a chi scopre precocemente di aver contratto il virus e si affidi all'infettivologo per la prescrizione di una terapia adeguata; ma questo non deve farci abbassare la guardia, perché esistono ancora tanti problemi irrisolti, meno eclatanti, meno notiziabili, ma non per questo secondari. Ne parliamo io e Rosaria Iardino, presidente di Fondazione The Bridge, a Motore Salute.